Most Popular


Piano Classes Pune - Benefits of Learning Music
Taking part in piano can belearned by several strategies. Self taught by copying others and generallyworking out tunes. This is ... ...



Per tagliare l'erba di Roma, dopo pecore e capre tocca alle mucche

Rated: , 0 Comments
Total hits: 2
Posted on: 05/17/18
Virginia Raggi, anziché lasciare, raddoppia. Dopo avere proposto di utilizzare pecore e capre come tosaerba, attraverso il suo assessore all'ambiente Pinuccia Montanari fa sapere di considerare l'idea di utilizzare delle mucche quando l'erba è molto alta. Sembra uno scherzo, una battuta poco divertente. Ma non è così. Infatti, in un'intervista rilasciata a Inblu Radio, il network della radio della Cei, Montanari ha lanciato l'ennesima proposta destinata a far storcere il naso a molti cittadini romani.Secondo l'assessore, "l'idea di utilizzare le pecore per tagliare l'erba la stiamo già sperimentando nel parco della Caffarella. Un'attività che funziona molto bene e dove le pecore falciano un'area vasta. Per questo vogliamo estendere l'esperimento in altre zone di verde molto estese". Ed è qui che casca l'asino, anzi, si dovrebbe dire la mucca. Il Comune di Roma possiede due aziende agricole dove pascolano delle mucche che - l'assessore Montanari dixit - "andrebbero utilizzate in caso di erba molto alta"."Ho riscontrato diverse valutazioni positive" ha spiegato l'assessore. "Wwf e Coldiretti hanno addirittura riconosciuto che mucche, capre e pecore possonono essere un'alternativa moderna alla transumanza che per secoli ha caratterizzato i nostri territori. È chiaro che gli animali autorizzati devono essere indenni da determinate patologie e sottoposti a profilassi particolari. Non c'è da meravigliarsi, su questo ci sono delle leggi del Parlamento".L'idea di utilizzare gli animali al posto di tecnici del Comune e decespugliatori arriva nel bel mezzo di un periodo difficile per l'amministrazione Raggi, che non riesce più a far fronte alle ingenti spese richieste per manutenere il verde della città. Si tratta di 44 milioni di metri quadrati che, secondo i calcoli dell'assessore Montanari, hanno bisogno di 109 milioni per essere gestiti in modo ottimale. Tanti soldi che nelle intenzioni del Comune si potrebbero risparmiare utilizzando del bestiame. Auguri.




>>



Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?